La certificazione di Firma Energetica


A coronamento degli sforzi di questi ultimi mesi, è stato finalmente raggiunto un importante risultato: abbiamo emesso la prima certificazione secondo la metodologia della Firma Energetica.
Il documento accompagna il tradizionale Attestato di Certificazione Energetica della Regione Piemonte, ma a differenza di quest'ult...imo, offre all'utente finale una serie di informazioni che permettono di verificare in ogni momento il corretto comportamento dell'impianto di riscaldamento e la rispondenza degli effettivi consumi rispetto a quanto dichiarato in sede di progetto/certificazione.
Inoltre, ispirandoci ai sistemi di certificazione dei paesi del nord-Europa, abbiamo ritenuto utile aggiungere il dettaglio delle raccomandazioni degli interventi migliorativi alla luce del risparmio di combustibile che ne deriva.
Il tutto è stato immaginato mettendosi dalla parte dell'utente finale, ossia di chi abbia intenzione di comprare, vendere, realizzare o riqualificare energeticamente un immobile.
Chiaramente la certificazione con Firma Energetica attualmente è su base volontaria: in qualità di progettisti ci siamo impegnati a fornire un mezzo di controllo di quanto dichiariamo. Redigendo il documento, abbiamo riscontrato quanto risulti semplice controllare i calcoli attraverso l'applicazione della Firma Energetica: siamo dunque giunti alla fine delle "Leggi 10 fantasma" e degli ACE compilati telefonicamente a fronte di prezzi fuori mercato?
Quanto costa al progettista fornire la Firma Energetica dei propri progetti? Nulla, in quanto i calcoli che normalmente svolge sono la base per la redazione del documento.
Pertanto, a tutela della bontà e della corretta realizzazione di ogni intervento (dal progetto all'as-built), consigliamo all'utente finale di richiedere la Firma Energetica al proprio progettista.